Privacy Policy

MASKNE o Acne da Mascherina: Cos’è? Perché si Manifesta?

La pandemia di COVID-19 ha portato molti cambiamenti nella vita delle persone, incluso l’indossare quotidianamente una mascherina protettiva quando ci si trova in luoghi pubblici, soprattutto se il distanziamento sociale non è garantito. Quest’abitudine è d’indubbia utilità per aiutare a rallentare e prevenire la diffusione del virus, in associazione alle altre misure di sicurezza utili al contenimento ed alla gestione della malattia infettiva, come la corretta igiene delle mani ed il già menzionato distanziamento sociale.

DOTT. Alda Malasoma dermatologa

Recentemente, è stato osservato che indossare le mascherine protettive potrebbe causare o esacerbare l’acnee altre problematiche della pelle. Si parla di Maskne, termine derivante dalla coniugazione dei termini “Mask + Acne“, ossia Acne da Mascherina. Quest’effetto collaterale è sicuramente trascurabile se consideriamo il rischio-beneficio derivante dall’uso della mascherina, ma può essere utile conoscere alcuni accorgimenti per evitarlo o affrontarlo in modo efficace

Maskne (o Mask-ne) è un termine coniato per indicare il verificarsi o l’aggravamento di una serie di problematiche della pelle in associazione all’utilizzo della mascherine protettive.

Nel dettaglio, è stata riscontrata la comparsa di rossoreprurito e comparsa di brufoletti bianchi nelle zone coperte dal dispositivo e, nelle persone predisposte, l’esacerbarsi di eruzioni acneiche.

Per quanto riguarda le pelli reattive e sensibili, nei punti del viso dove è appoggiata la mascherina, invece, sono possibili irritazioni, rash cutaneie abrasioni di minima entità. La Maskne si localizza soprattutto su guance, mento, contorno labbra e naso.

Non Solo Maskne: Altri Possibili Effetti delle Mascherine sulla Pelle

Nei soggetti predisposti, portare le mascherine può comportare o favorire la comparsa di altre problematiche dermatologiche, come:

Se si soffre di dermatite seborroica, dopo aver indossato la mascherina, la pelle può risultare arrossata e screpolata ai lati del naso, lungo le sopracciglia e/o dietro le orecchie. La dermatite allergica da contatto si manifesta, invece, con pelle arrossata, pruriginosa e squamosa che delinea la forma della mascherina; generalmente, questa tipologia di reazione è causata dai materiali con cui sono realizzati i dispositivi.

Coloro che usano per più di otto ore consecutive al giorno la mascherina – come nel caso degli operatori sanitari – manifestano comunemente:

Le guance ed il ponte nasale, dove poggia la mascherina, sono le aree d’irritazione più comuni. ▫️DOTT. Alda Malasoma dermatologa e venereologa . Info ed app. 0587.53400. 335.392522. Visita dermatologica € 100.00

isa
isa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *