Privacy Policy

Endocrinologia

ENDOCRINOLOGIA

L’endocrinologia è quella branca della medicina interna che studia il sistema endocrino con particolare attenzione verso le patologie delle ghiandole a secrezione interna, ossia quelle il cui prodotto viene direttamente immesso nel sangue. Tali prodotti prendono il nome di ormoni.

FOCUS

IL DIABETE di tipo 2 

Il diabete di tipo 2 è una patologia caratterizzata dalla presenza di livelli elevati di glucosio nel sangue (iperglicemia). La sua eziologia è multifattoriale, ovvero è determinata da più cause che interagiscono tra loro, come la predisposizione genetica e l’azione di fattori ambientali. Tra i fattori ambientali che possono favorire l’insorgenza di diabete ricordiamo il sovrappeso e l’obesità (soprattutto di tipo addominale) e un’alimentazione sbilanciata, ricca di grassi saturi e zuccheri semplici. L’iperglicemia può essere asintomatica o manifestarsi con sintomi aspecifici (come sete persistente o aumento del senso di fame associato a calo ponderale). La diagnosi viene effettuata tramite l’esecuzione di esami ematici. E’ molto importante diagnosticare e trattare il diabete nel migliore dei modi, perché col tempo la malattia può provocare complicanze anche molto gravi, soprattutto a livello della retina, del rene e del cuore. Spesso, il diabete si associa ad altre malattie metaboliche, come l’ipertensione arteriosa e le dislipidemie; in questi casi si parla di sindrome metabolica. Il diabete di tipo 2 deve essere curato dal diabetologo con una farmacoterapia appropriata. E’ molto importante effettuare gli esami di controllo necessari per prevenire le complicanze a lungo termine. La dietoterapia svolge un ruolo fondamentale nel trattamento del diabete e si pone come obiettivi:
1. Raggiungimento e/o mantenimento di un peso corporeo desiderabile.
2. Prevenzione dell’iper o ipoglicemia.
3. Riduzione del rischio di sviluppare l’aterosclerosi e le complicanze micro vascolari (retinopatia, insufficienza renale).
4. I pazienti con diabete di tipo 2 in terapia con insulina possono necessitare di dietoterapie individualizzate .
RACCOMANDAZIONI DIETETICHE GENERALI
Ridurre il consumo di zuccheri semplici.
Ridurre il consumo di grassi saturi.
Incrementare il consumo di fibra.
Non saltare mai la colazione.
Consumare pasti completi (carboidrati + proteine + verdura +frutta) a pranzo e cena.
Evitare periodi di digiuno prolungato.
Suddividere equamente, nei 3 pasti principali, la quota totale di carboidrati complessi (pane, pasta, riso, fette biscottate).